Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Scienze dell'Infanzia

Presentazione del corso

PRESIDENTE: prof.ssa Flavia Bacchetti

OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI DEL CORSO

 I laureati del c.d.s. dovranno possedere:

  • conoscenze teoriche di base e competenze operative nelle scienze dell’educazione, con particolare riferimento alle specificità della prima infanzia.
  • conoscenze teorico/pratiche per l’analisi della realtà sociale, culturale e territoriale e per la gestione/valutazione di progetti educativi;
  • competenze , comunicative, relazionali e organizzative;
  • il possesso fluente, in forma scritta e orale, di almeno una lingua dell’Unione Europea, oltre l’italiano;
  • adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione.

 

OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI

Il percorso di studio previsto mira alla formazione di un educatore competente sul piano dei saperi relativi alla prima infanzia, su quello dei processi di crescita e di sviluppo di questa specifica età, cioè da zero a tre anni, e dei suoi bisogni formativi.:


RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI

 I risultati di apprendimento attesi sono coerenti con gli Sbocchi Professionali e con i Descrittori di Dublino e riguardano:

 

1)- Conoscenze e capacità di comprensione (knowledge and understanding):

- conoscenze di base nelle scienze pedagogiche, psicologiche e socio/antropologiche

finalizzate alla comprensione dei bisogni di crescita psico-fisica e culturale

dell’infanzia,

- conoscenze di base relative agli ambiti delle scienze artistico/espressive

- conoscenze legate alla formazione dei diversamente abili

- conoscenze metodologiche sulle attività ludico-motorie.

 

2)- Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding):

- capacità di risoluzione, nell’ambito delle istituzioni per la prima infanzia, di problemi relativi a tematiche concernenti l’evoluzione infantile e le politiche sociali e culturali sia in ambito regionale che italiano.

- capacità di ascolto, osservazione e comprensione dei bambini durante lo svolgimento delle attività formative ludico-corporee.

- capacità di esercitare le proprie funzioni in stretta collaborazione con i colleghi, le famiglie, le autorità sociali e le agenzie educative presenti nel territorio.

- organizzare il tempo, gli spazi e i materiali in funzione delle specificità individuali e collettive.

 

3) Autonomia di giudizio (making judgements):

- capacità di organizzare l’osservazione dei fenomeni educativi, di raccogliere elementi empirici, di integrare le conoscenze sulla complessità delle situazioni infantili e di formulare soluzioni sulla base delle informazioni disponibili.

- capacità di promozione di iniziative orientate a valorizzare le valenze socio-affettive e relazionali dell’infanzia e i suoi bisogni motori, ludici ed espressivi.

- capacità di valorizzare e di integrare le diversità culturali. Tali capacità saranno particolarmente sviluppate nei laboratori e nelle attività di tirocinio.

La Struttura didattica del corso di studio ha stabilito che non si può frequentare il laboratorio, previsto nel secondo anno, prima di aver acquisito almeno 60 CFU.

 

4) Abilità comunicative (communication skills):

- capacità di comunicare in modo chiaro informazioni, idee, problemi e soluzioni ai genitori e a vari interlocutori.

- capacità di gestione delle problematiche comunicative con gli utenti e i colleghi di lavoro.

- capacità di valorizzare il linguaggio non verbale e corporeo dei bambini.

 

5) Capacità di apprendimento (learning skills):

- capacità di apprendimento necessarie alla formazione continua per ampliare e approfondire le conoscenze acquisite.

 

Sbocchi professionali:

 

Il C.d.s. in Scienze dell’infanzia è indirizzato alla formazione di educatori che intendono inserirsi nei servizi educativi per la prima infanzia sia nel sistema dei nidi che nelle tipologie diversificate dei servizi educativi per la prima infanzia presenti nel territorio nazionale , come, ad esempio, gli spazi-gioco, i centri educativi per bambini e famiglie, i servizi domiciliari, i nidi aziendali, le ludoteche, i servizi integrati di assistenza alla genitorialità e all’infanzia, le agenzie educative istituzionali e private.

 

I laureati rientrano nella categoria delle Professioni tecniche nei servizi pubblici e alle persone (3.4.2.3.1. Insegnanti di asilo nido) e sono preparati dal punto di vista culturale e operativo alla specificità professionale di operatore e di educatore per la prima infanzia.

 

Per ogni studente, i risultati saranno accertati attraverso prove intermedie e finali, mediante colloqui orali e/o scritti. Nel caso in cui la verifica relativa agli esami e ad altre attività formative non sia positiva, si ricorrerà al supporto del servizio di tutorato svolto da docenti strutturati del Corso di Studio.

 

La tesi di laurea sarà l'ambito specifico nel quale lo studente potrà autodirigere la propria formazione esprimendo senso critico e capacità riflessiva. La tesi di laurea (CFU 10) sarà seguita da un relatore del cd.s. che darà indicazioni bibliografiche, teoriche e metodologiche.

 
ultimo aggiornamento: 30-Set-2014
UniFI Scuola di Studi Umanistici e della Formazione Home Page

Inizio pagina